SOS Villaggio del Fanciullo di Trento


Vai ai contenuti

Menu principale:


Volontariato al Villaggio

Rapporti col territorio

Volontariato al Villaggio

La collaborazione con volontari caratterizza l'azione del Villaggio: attraverso la presenza di queste persone intendiamo realizzare un incremento delle opportunità offerte ai bambini/ragazzi che accogliamo. Al tempo stesso riteniamo che ogni volontario, attraverso la propria esperienza al Villaggio, realizzi un percorso di maturazione personale e sociale contemporaneamente spendibile nella propria vita ed a vantaggio della collettività. Il candidato volontario viene accolto al Villaggio attraverso un colloquio preliminare con la Coordinatrice pedagogica e/o l'Animatore e successivamente accompagnato nella sua esperienza dall'equipe a cui viene affiancato. Nel corso del 2012 abbiamo adottato uno strumento di formalizzazione e documentazione della collaborazione attivata: questo documento viene condiviso con il volontario, l'equipe di casa, l'Assistente sociale ed i genitori del bambino o ragazzo che fruirà dell'intervento.

Le modalità di presenza e collaborazione dei volontari sono abbastanza articolate:

  • all'interno delle comunità;
  • nell'ambito delle attività promosse dal servizio interno di animazione;
  • nella realizzazione di particolari eventi all'interno del Villaggio.


All'interno delle comunità si sviluppano progetti con volontari che abbiano il requisito della continuità (almeno per un anno sociale), mentre nell'ambito delle attività promosse dal Servizio interno di animazione ci sono percorsi per i quali si chiede la continuità e percorsi per i quali si riesce invece a valorizzare anche il singolo intervento mirato. Nelle attività dell'animazione inoltre i volontari possono agire individualmente o in gruppo.

L'attività svolta dai volontari si differenzia a seconda degli ambiti dentro cui prestano la loro collaborazione:

  • nelle comunità: solitamente si tratta, almeno nella fase iniziale, di affiancare un bambino/ragazzo nell'attività scolastica (ripetizioni, recuperi o esecuzione dei compiti); successivamente vengono proposte altre occasioni legate ad esempio al gioco ed in genere al tempo libero; nel tempo il volontario è reso partecipe di momenti di vita della casa, come compleanni, feste, ecc.;
  • nel servizio interno di animazione: le possibilità che si aprono in questo ambito sono legate alle particolari abilità e competenze del volontario che quindi propone lui "che cosa sa fare" ed attorno a questo si struttura una iniziativa, oppure lo si affianca all'animatore in attività già in corso;
  • attività promosse come gruppo esterno precedentemente costituito: associazioni e gruppi hanno spesso nel loro programma il progetto di fornire servizi esterni e quando si rivolgono al Villaggio si cerca di dare spazio a queste loro iniziative; solitamente si tratta di interventi che si sviluppano in un arco di tempo limitato (ad esempio legati a capeggi scout che ospitiamo all'interno del Villaggio, a giornate ecologiche o a tema, ecc.)
  • attività promosse da gruppi precedentemente costituiti: in occasione di feste o altre manifestazioni di Villaggio gruppi precostituiti si affiancano aiutandoci a realizzare i singoli eventi spesso con uno spazio di proposta e gestione autonomo (ad esempio gruppi dell'ANA, gruppi parrocchiali che organizzano giochi, ecc.).


Una presenza qualificante di volontari è costituita dai Volontari di Servizio Civile: il nostro progetto prevede l'inserimento di quattro persone, annualmente, nel servizio di Animazione interna.

Home Page | Chi siamo | I nostri servizi | Metodologia | Rapporti col territorio | Come aiutarci | Servizio civile | News | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu